CATEGORIE DI PSICOPATOLOGIA >>

Stampa

Spider di David Cronenberg (2002) - video

Scritto da Dott. Giovanni Castaldi.

Spider è una pellicola che rappresenta in tutta la sua sofferenza e solitudine una psicopatologia mentale grave. E' il racconto drammatico di una dissociazione psicotica, schizofrenica, nel suo esordio delirante e nel suo decorso fino alla sua  chiusura tragica, l'uccisione della madre da parte del protagonista del film; il padre  riesce fortuitamente a salvarsi.

 

Suddivido il film in tre parti.

A) Il Sig.Greg /Spider ritorna nella sua città natale dopo un lungo periodo trascorso in manicomio. Viene mandato in una comunità residenziale gestita da una signora ligia nei suoi doveri di istitutrice e di rieducatrice dei pazienti che abitano l'appartamento. "Una regina dispotica" la definisce uno degli ospiti della comunità. Spider tornando nella sua cittadina ritrova i luoghi della sua  infanzia che sono stati anche gli spazi geografici dove è avvenuto il suo scatenamento delirante.
B) Ritrovare i luoghi per Greg significa ripercorrere mentalmente l'evento traumatico che ha vissuto. Il film realizza molto bene nella scenografia l'aspetto dissociativo. Il Sig.Greg/Spider è sdoppiato, guarda e vede ciò che è accaduto,anche se quel che è accaduto è soltanto ormai nella sua testa. La sua rivisitazione mentale però ricrea nella attuale realtà la dimensione delirante di cui era stato vittima nell'infanzia e riprendono le allucinazioni.
C) Torna in manicomio,lo viene a riprendere il direttore con una macchina. La sequenza finale ritrae  Greg adulto seduto sul sedile posteriore e al contempo Greg bambino,Spider, in una semovenza e sovrapposizione di immagini. E' una sequenza che rappresenta molto bene l'assoluta coincidenza non solo spaziale ma anche temporale tra Greg adulto e Greg bambino Il Sig.Greg/Spider è ancora tutto unito nella sua cosa /ragnatela delirante.

La costruzione delirante

 

Prima sequenza

Spider è un bambino molto ordinato e diligente che ama profondamente la madre. La mamma è il suo idolo e il suo feticcio. Il bimbo è immerso in un amore eccessivo, perturbante, è attento a ogni  parola che esce dalla bocca della madre e la guarda come si guarda una cosa che emana una bellezza assoluta. La mamma è protettiva nei riguardi di Spider, lo difende dalle ire del padre e lo accudisce come si fa con una cosa preziosa, si fa pettinare dal bambino. La madre gli parla anche di possibili ragnatele costruite dai ragni sulle piante che vedeva quando andava a giocare nei boschi nella sua infanzia. Una sera lo manda a chiamare il marito: 'Vai a cercare tuo padre  al pub' gli dice, perché è pronta la cena. Spider entra nel bar, non vede subito il padre ma vede tre donne sedute a un tavolo che bevono birra e che hanno l'aria di spassarsela allegramente; non hanno l'aria di brave donne di casa come sua madre ma  hanno invece l'aspetto di donne dai facili costumi. Una di queste, una bionda con tratti femminili molto marcati, grandi mammelle e labbra pronunciate, lo guarda e in modo estremamente provocatorio si scopre un seno e  glielo fa vedere in tutta la sua forma: è una scena violenta che colpisce Spider. E' come se questa donna gli  lanciasse il seno con lo sguardo. Tutte e tre le donne ridono: 'lascialo stare povero bambino', dice una di loro alla bionda. Spider vede allora il padre che sta bevendo al banco e gli si fa sotto; anche il padre lo vede e tornano a casa.

 

Seconda sequenza

La madre e il padre escono di casa una sera per andare a bere qualcosa. Appena usciti, Spider corre di sopra in camera sua per vederli allontanare e mentre ancora sono in giardino il padre in modo violento e virile nel senso più scontato del termine prende la moglie e sbattendola contro il muro la bacia furiosamente; la donna dice: 'non qui ,non qui' per via del bimbo che può vederli ma si lascia prendere. Spider è molto stizzito, offeso dall'episodio, si toglie dalla finestra irato e facendo presagire nello sguardo 'ora gliela faccio pagare'. Da qui partono le scene che riguardano la costruzione delirante. Spider immagina che il padre in una sua uscita serale vada a letto con la bionda e mentre stanno scopando in una baracca che il padre ha lungo il fiume sopraggiunge la moglie; il marito, trovandosi scoperto, la uccide seppellendola nel prato con l'aiuto della bionda amante. Il padre e la nuova donna tornano a casa e vanno a dormire. Quando si sveglia al mattino Spider vede i due genitori nel letto, ma il volto della madre ha le sembianze dell'altra, della donna bionda. Il posto della madre è stato preso dalla donna bionda. Che cosa è successo? La scena a cui Spider ha assistito, il padre che bacia violentemente la madre fa scattare in Spider una insopportabilità, un orrore che non può rendersi sopportabile se non al prezzo di una scissione, di una dissociazione psichica: la madre, per il modo in cui si fa sbattere, non è più una brava donna di casa ma diventa una donna di male affare come è la bionda del pub. Spider dissocia la madre in due figure, da una parte la madre immacolata e dall'altra la madre troia. Spider salva la madre buona, pura, la madre che lo ama e che cerca di mantenere unita la famiglia, per esempio con il marito alla sera a tavola. Spider fa uccidere questa madre dal padre con la complicità della sua amante e la fa sotterrare nel prato, in un luogo davanti al quale va a piangere quando torna dal manicomio. Non può essere lui ad uccidere questa figura della madre perché non può uccidere la sua purezza ma soprattutto non vuole uccidere il suo amore, tanto l'amore della madre verso di lui quanto l'amore di lui verso la madre, sarebbe un orrore troppo grande. La purezza e l'amore della madre rimangono immacolati e vergini se è il padre a compiere il delitto: è la madre dell'amore che viene seppellita. Spider invece uccide la madre puttana, quella che lo tradisce facendosi sbattere dal marito. A questo punto dice al padre che è un assassino e alla donna grida: 'siete due assassini' e può realmente pensare di ucciderli entrambi. Il delitto viene compiuto di notte mentre i due ignari genitori dormono, facendo uscire del gas dalla cucina per lo spostamento di una leva che Spider comanda dalla sua camera attraverso un complicato sistema di fili che rappresentano una ragnatela. Il fatto che Spider uccida con il gas ha un suo senso delirante ma preciso: il padre di Spider fa l'idraulico e va ad aggiustare l'impianto del bagno della donna bionda, la prostituta  del pub che poi diventerà la sua amante: 'ehi idraulico, aggiustami il water, si sente una puzza, c'è aria cattiva, non si respira qui dentro', gli dice la donna. Il gas uccide togliendo il respiro, togliendo l'aria buona e immettendo aria cattiva, così se il padre ha aggiustato il water della donna levando l'aria cattiva Spider gliela riconfeziona con il gas. Nella cittadina c'è anche una fabbrica di gas che viene vista da Spider/Greg come un grande totem, come una grande struttura complessa molto vicina alla rappresentazione di una ragnatela industriale. Nel film è realizzata bene la deformazione del volto della madre. La madre prende le sembianze della bionda prostituta e nel finale della direttrice della comunità. Quest'ultima, la direttrice, si trasforma  in alcune scene nella bionda amante del padre. Il signor Greg torna in manicomio perché è sul punto di ripetere l'uccisione della madre puttana mentre è a letto che dorme. Nel letto in realtà c'è la direttrice della comunità che il sig.Greg trasfigura nell'amante bionda del padre e alle volte nella madre. Le si avvicina, ma mentre sta per colpire con un martello che tiene in mano, la donna si volta e guardandolo gli dice 'che cosa sta facendo sig.Greg?' e il volto della donna torna a essere quella della direttrice.

 

Dott. Giovanni Castaldi

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.