CATEGORIE DI PSICOPATOLOGIA >>

Stampa

Il danno, di Louis Malle (1992) - video

Autore: Annalisa Falché

"Quello che ci fa diventare ciò che siamo è inafferrabile. Va oltre il nostro sapere. Ci abbandoniamo all'amore perché ci da' un qualche senso di ciò che è inconoscibile. Niente altro conta, non alla fine". Con questa riflessione di Steven termina "Il Danno", film sul possesso e la passione che porta a domandarsi sul significato della parola amore e sulla sua esistenza.

L'interesse e la tensione del film sono nel gioco psicologico tra i due amanti, Anna e Steven, che porterà alla ripetizione inconsapevole del Danno, radicato nell'anima di Anna perchè mai elaborato.

Steven è un uomo che ha tutto: carriera, intelligenza, una famiglia perfetta, ma ha una mancanza che si nota sin dalla prima scena, quando guarda la sua bella casa con smarrimento e paura, come se non gli appartenesse. E' la presa di coscienza della mancanza.
Ma cos'è questa mancanza? L'amore e la passione finalmente trovati negli sguardi e nel sesso con Anna?

Anna è l'inconoscibile. E' bella, un essere quasi soprannaturale e mai pienamente raggiungibile.
Steven desidera possederla cercando di colmare quel vuoto con incontri sessuali liberi e istintivi. La sua verità, che non è quella del politico perfetto, esce fuori solo con Anna, nell'amplesso senza parole e costrizioni. Attraverso di lei inizia finalmente a sentirsi vivo e scambia questa esplosione di sesso e pulsioni per amore. In realtà è solo lo specchio di un desiderio di ricerca del proprio io e di una verità.
Il possesso, non riconosciuto in tempo, porterà al Danno e la vitttima sarà l'idealista e puro Martin, figlio di Steven e fidanzato di Anna.
L'amore è l'inconoscibile e Anna rappresenta inizialmente questo mistero che porterà Steven, una volta compiuto il Danno, a una ricerca costante e infinita ritrovando il fascino di Anna nei viaggi e perdendosi nella ricerca di se stesso.
Anna non ha più potere su di lui. Finisce il possesso. L'amore, quindi, esiste e inizia con la fine del possesso?

Questo sito utilizza i cookie darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità. Continuando a navigare in questo sito, concordi con l'utilizzo dei cookie. Scopri di più sui cookie nella pagina informativa.